Cantina inquinante, area sequestrata

La Capitaneria di Porto di Ortona (Chieti), su disposizione della Procura della Repubblica di Chieti, ha sequestrato all'interno di una cantina vitivinicola dell'entroterra un'area dedicata alla produzione vini di una azienda dell'entroterra. Il legale rappresentante dell'azienda vinicola è stato denunciato per il reato di inquinamento. I controlli rientrano nell'ambito di azioni mirate a tutela dell'ambiente marino verso attività a carattere industriale che attraverso le immissioni nei depuratori pubblici possono arrivare a contaminare le acque marine. Nell'ambito dell'operazione la procura di Chieti, che ha coordinato le operazioni d'ispezione e sequestro, ha applicato una misura specifica di sequestro senza compromettere l'intera attività produttiva per non danneggiare i tanti soci. E' stato così posto a vincolo solo i pozzi di raccolta dei reflui e una pompa di sollevamento non funzionante, assicurando in tal modo il trattamento di tutti gli inquinanti attraverso il depuratore aziendale.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. TeleAesse.it
  2. Histonium
  3. L'Eco dell'Alto Molise
  4. San Salvo
  5. AbruzzoLive

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Colledimacine

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...